Su e giù dal Lys

Chiaramente un week end a novembre in cui la temperatura media sta sui 18 – 20 gradi non è di certo una cosa che capita sovente.

panorama dal colle

panorama dal colle

 

Il primo pensiero una volta aperta la finestra è visto il sole che letteralmente spacca le pietre è: moto!

la moto è pronta

la moto è pronta

Ovviamente vogliamo divertirci ma senza andare lontanissimo, perché comunque alla sera il freddo si fa sentire.

La scelta cade, come sempre in questi casi, per il Col del Lys dove nel frattempo ha riaperto i battenti il bar che di solito ci rifocilla durante le nostre scorribande tra la valle di Susa e la valle di Viù.

Ci accordiamo con mio fratello che, come già citato, è un neofita della motocicletta e deve fare esperienza prima dell’esame. E quale migliore esperienza che la salita da Avigliana, Almese e Rubiana?

si inganna il tempo ammirando i colori dell'autunno

La mia zavorrina

 

Le curve si susseguono, il sole è caldo, la strada è incredibilmente pulita e c’è pochissimo traffico. Raggiungiamo la cima a velocità non elevatissima dato che sulla sua hornet mio fratello deve acquisire esperienza di tornanti e curve a gomito.

bike bros

bike bros

In cima di rifocilliamo al sole con un bel panino alle acciughe in salsa verde (specialità piemontese doc) e uno alla toma con due belle birrozze!

il cinghiale del bar

il cinghiale del bar

 

L’esperienza è così piacevole che il giorno dopo ci torno da solo, per poter dare un po’ di sfogo alla voglia di curve e per approfittare alla grande di due giornate di tempo incredibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.