Monteu Roero, Alba e Canale

La moto nuova è stata accompagnata da un piccolo infortunio della mia zavorra che per qualche settimana, causa gesso, è stata impossibilitata a scorrazzare in giro per le strade.

L’occasione è stata quindi propizia per poter prendere la moto da solo qualche volta e fare dei giretti, mangiando fuori casa e godendomi il viaggio e la moto. Un’occasione ottima per fare amicizia per davvero con il mezzo.

In questa occasione ho scelto la zona del Roero e della “solita” Alba.

14600938_1119409101482874_5627117517119513993_n

In particolare ho raggiunto Carmagnola, da lì si prende la strada Per Racconigi lungo la quale si trovano le indicazioni per Monteu Roero, deviando sulla sinistra e imboccando una strada che attraversa una serie di piccoli paesi e comincia a inerpicarsi sulle colline.

Il Roero è veramente ad un passo, le curve sono morbide, la strada in buone condizioni e si può sia correre un po’ che passeggiare godendosi il panorama.

In particolare la strada che porta a Monteu è veramente carina, ci sono diversi scorci gradevoli e poi soprattutto, appena superata la città, si viene accolti dalla vista di colline ricoperte da vigneti a perdita d’occhio.

14656290_1119409328149518_930452115240048810_n

Uno spettacolo che riempie il cuore di qualsiasi Piemontese purosangue.

Da Monteu faccio una serie di deviazione in cerca di bei paesini ma anche di qualcuno che mi dia da mangiare.

Purtroppo essere da soli, a pranzo, di domenica tra Roero e Langhe, fa sì che molte strutture mi snobbino dicendomi che è tutto prenotato. Alla fine passo da un paesino all’altro e da un ristorante ad un altro fino a che taglio la testa al toro e dirigo verso Alba.

Ad Alba imperversa la fiera del tartufo… ed ecco il perchè di tutti i ristoranti pieni e di tutto il casino che trovo entrando in città. Decido quindi di non perdere tempo e di fermarmi in fiera da un fantastico “porcaro” (che fa molto rider) dove mi organizzo con un bel panino di porchetta, qualche churros alla nutella, un bicchiere di rosso e un caffè, il tutto per una decina di euro: non male!

Dopo pranzo rimonto in sella, anche perchè ormai sono quasi le tre del pomeriggio e la temperatura non è certo mite. Riparto alla volta di Canale per poi piegare di nuovo a sinistra e tornare verso Monteu per godermi di nuovo i saliscendi tra le colline e i fantastici vigneti.

14666052_1119409368149514_7970567260037514370_n

Ovviamente mi prendo il mio tempo e qui e là mi fermo a fare delle foto, sono tutti piccoli vantaggi dell’andare in giro totalmente da soli e senza meta… penso che lo rifarò presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.