Proviamo la Versys: Pinerolo – Sestriere – Oulx

Passati alla nuova cavalcatura da poco, siamo decisi a volerla provare in coppia per testare il miglioramento di confort rispetto alla Shiver, inoltre a causa dei vari problemi estivi e ad una attività lavorativa veramente impegnativa, questa estate è stata decisamente la peggiore dal punto di vista dell’uso della moto.

Bando alle ciance… è temp o di andare da qualche parte e andarci in fretta.

Il percorso non deve essere troppo breve, la strada deve essere abbastanza tortuosa e varia, i paesaggi gradevoli e infine vogliamo percorrere un anello che ci permetta di andare e tornare da casa senza fare due volte la stessa strada.

Per questo motivo partiamo in direzione Pinerolo, subito dopo proseguiamo per Sestriere poi per Oulx e infine scendiamo dalla parte della Valle di Susa per rientrare.

Il giro è stato già fatto in altre occasioni ma è abbastanza vario, presenta tratti di statale veloce, strada a più corsie, tornanti in salita e in discesa.

sestriere2

Per chi è delle nostre parti è un giretto veloce che consigliamo, perchè la strada è bella e i panorami affascinanti.

Uniche pecche: a Sestriere fuori stagione non c’è veramente nulla di aperto e l’asfalto non è eccezionale.

Troviamo comunque un posto dove mangiare qualcosa di caldo e di ragionevolmente buono. Innaffiamo il tutto con del vino rosso in caraffa per combattere il freddo e ripartiamo salendo oltre la cittadina per poi scollinare dal lato di Oulx e la Valle di Susa.

dsc03960-copia

Da quel lato la discesa è un po’ più ripida e breve ma comunque bella e in più troviamo veramente pochissimo traffico, un bel vantaggio per noi e per la prova in coppia della moto nuova.

Il risultato è di una moto molto sincera, che ha una unica pecca nella cavalleria non eccezionale ma con una buona elasticità, una discreta coppia in basso, consumi ridotti e una regolazione delle sospensioni comoda.
 


 
La maneggevolezza è ottima anche se il peso è contenuto pur senza far gridare al miracolo. E’ una moto di sostanza, bella il giusto, dotata il giusto e con un prezzo veramente ottimo.

Tutto sommato è una moto che non disdegna il misto veloce e una guida fatta di rapidi cambi di direzione (grazie anche al baricentro abbastanza equiibrato).

Il misto molto stretto costringe, soprattutto in due, a lavorare parecchio sul cambio e, se si vuole andare forte, è necessario lavorare bene di cambio e acceleratore, senza scendere sotto i 5000 giri.

Se volete una moto intelligente, bella, ben dotata ed economica, questa è la moto che fa per voi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.